ACOUSTIC POSTCARDS VENICE. IMAGINING BEAUTY THROUGH SOUND

Mi permetto di suggerirvi un gioco. Un gioco che contiene sia un rischio che una rivelazione. Il gioco consiste nel camminare ad occhi chiusi, possibilmente fra le 5 e le 6 del mattino, a Venezia. Il rischio, ovviamente, è quello di cadere in un canale ma la rivelazione che vi aspetta, canale permettendo, è quella di ritrovare i suoni del vostro apparente e personale silenzio. Le cartoline acustiche vi raccontano i peculiari suoni di questo meraviglioso strumento musicale chiamato: Venezia.

Le Acoustic Postcards Venice sono un ciclo di “cartoline“ sonore, della durata massima di un minuto ciascuna, a cui sto lavorando da qualche anno. L’idea è di utilizzare dei frammenti di soundscape, come fossero l’immagine di una cartolina, e “scriverci“ sopra i miei “pensieri“ trasformando elettronicamente gli stessi suoni.